Salta al contenuto principale
L'elenco:

Riabilitazione

Qual è il vantaggio della riabilitazione?

Hai già pensato alla possibilità di una riabilitazione? O il tuo medico? La riabilitazione clinica non riguarda il wellness, ma le tue condizioni di salute e il loro miglioramento, soprattutto in relazione alla vita professionale e alla capacità lavorativa.

Quando occorre considerare la riabilitazione?

Le malattie infiammatorie croniche intestinali sono... croniche. Ripetute riacutizzazioni della malattia e diverse complicazioni possono mettere in discussione non solo la vita privata di una persona, ma anche la partecipazione alla vita lavorativa. E questo è proprio ciò che intende evitare la riabilitazione clinica.

La clinica di riabilitazione dispone di personale qualificato e di un'ampia offerta di trattamenti. La riabilitazione è quindi da intendere come un utile complemento alla terapia nella malattia di Crohn e colite ulcerosa, soprattutto in caso di minaccia di incapacità lavorativa.

Riabilitazione e soggiorni di cura: entrambi consigliabili, ma non la stessa cosa

Un'altra misura spesso consigliata possono essere i soggiorni di cura, per aiutare in situazioni gravose a recuperare forza e tranquillità. Si tratta in questo caso di rafforzamento della salute e di prevenzione. Ai soggiorni di cura possono anche ricorrere le persone sane. La riabilitazione invece è pensata per persone ammalate e serve per il ripristino della salute e delle capacità funzionali.
A proposito: l'utilizzo differenziato dei concetti corrisponde al loro significato nella lingua latina da cui derivano (cura: “cura”; rehabilitatio: “riabilitazione”).

Che cosa offre la riabilitazione?

Quando la MICI mette a rischio la tua vita professionale e la tua capacità lavorativa, devi ricorrere a ogni mezzo per evitarlo. La riabilitazione può offrire diverse cose:

  • possibilità terapeutiche adattate individualmente,
  • molteplici misure per il ripristino delle capacità funzionali,
  • riduzione dello stress, autoriflessione e rilassamento per il corpo e la mente,
  • scambio di esperienze con altre persone colpite.

L'offerta di riabilitazione varia quindi da clinica a clinica. L'ambito comprende, oltre ai trattamenti medici e/o farmaceutici, anche cinesiterapia, formazioni teoriche per il paziente, esercizi di rilassamento, consulenza per l'alimentazione, la trasmissione di strategie per affrontare la malattia ed evitare lo stress, oltre a una consulenza professionale.

Un importante argomento per la partecipazione di pazienti con malattia di Crohn o colite ulcerosa: il decorso della malattia può essere influenzato positivamente dalla riabilitazione.

Importante: affinché la cassa malati si assuma i costi del tuo soggiorno in clinica ti servono due cose dal medico: innanzitutto una prescrizione medica e, secondo, un referto medico in cui sia attestata e motivata in modo convincente la necessità di una riabilitazione in clinica. L'assunzione dei costi dipende inoltre da precedente approvazione della cassa malati e da un'esplicita autorizzazione del medico fiscale. Se necessario, parlane con il tuo medico. Il personale dello studio può inoltre aiutarti a trovare un'offerta adeguata per la riabilitazione gastroenterologica e/o internistica.

Articoli simili