Salta al contenuto principale
A (5) | B (3) | C (13) | D (3) | E (4) | F (2) | G (1) | I (8) | L (2) | M (8) | P (2) | R (5) | S (5) | T (3) | V (1)
Endoscopia

Osservazione di cavità corporee e organi cavi con l'aiuto di uno strumento medico tubolare (endoscopio). L'endoscopia prende il nome a seconda dell'organo esaminato (ad es. stomaco o intestino) e può essere utilizzata non solo per la diagnosi e gli esami di controllo, ma anche per gli interventi chirurgici.

Endoscopio

Strumento medico tubolare con luce e telecamera per misure diagnostiche e operatorie in cavità corporee e organi cavi, ad esempio per l'esame dell'esofago, dello stomaco e dell'intestino

Esame istopatologico

Esame dei tessuti fini di campioni di tessuto al microscopio da parte di un patologo, spesso con colorazione speciale dei tessuti; l'obiettivo è l'esatta delimitazione e classificazione delle alterazioni cellulari e tissutali per poter identificare una malattia nel modo più affidabile possibile (e nel caso di una MICI, per distinguere la malattia di Crohn dalla colite ulcerosa); sinonimo: esame istologico

Extraintestinale

Situato al di fuori dell'intestino